In occasione dell’arrivo della reliquia di San Giuseppe Moscati all’ospedale Sandro Pertini di Roma, ci saranno due giornate di iniziative.
San Giuseppe Moscati era un medico e fu definito “il medico dei poveri”, è stato beatificato da papa Paolo VI nel corso dell’Anno Santo 1975 e successivamente canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 1987.

Il luogo scelto per le iniziative è la chiesa S. Elia Profeta nell’ospedale Sandro Pertini di Roma, via dei monti Tiburtini, 385, Pal. A, I Piano.

Sabato 6 maggio
ore 16,30: saluto e presentazione dell’iniziativa da parte di Padre Carmelo Vitrugno, carmelitano, assistente spirituale dell’ospedale;
ore 16,45: identikit di San Giuseppe Moscati a cura di Padre Alessandro Piazzesi SJ;
ore 17,30: interventi e libere testimonianze degli operatori sanitari e volontari presenti;
ore 18,00: conclusioni di Padre Carmelo Vitrugno e di don Andrea Manto,  direttore dell’Ufficio di pastorale della salute della Diocesi di Roma.

Domenica 7 maggio
ore 10,00: accoglienza della reliquia di San Giuseppe Moscati (davanti all’ulivo dedicato a don Tonino Bello, ingresso palazzina A) e breve processione verso la chiesa S. Elia Profeta;
ore 10,15: riflessione di Padre Alessandro Piazzesi SJ: “San Giuseppe Moscati e la spiritualità del medico cattolico” e di don Andrea Manto: “ La rilevanza di San Giuseppe Moscati  per la pastorale della salute oggi”;
ore 11,00: celebrazione presieduta da don Andrea Manto;
a seguire: venerazione della reliquia;
ore 12, 15: reposizione della reliquia e saluto finale.