Il Papa emerito scrive al giornalista Massimo Franco che gli aveva fatto arrivare la vicinanza dei lettori del Corriere: «Un po’ faticoso quest’ultimo pezzo di strada»

«Nel lento scemare delle forze fisiche, interiormente sono in pellegrinaggio verso Casa…». Così il Papa emerito Benedetto XVI scrive in una breve lettera recapitata al giornalista del Corriere della Sera Massimo Franco, che aveva fatto da tramite per presentargli le richieste e le preoccupazioni di molti lettori del quotidiano sulle sue condizioni, a cinque anni dalla rinuncia al pontificato.
La breve missiva è stata integralmente pubblicata sulla prima pagina del Corriere di mercoledì 7 febbraio 2018.

«Caro dott. Franco – scrive Joseph Ratzinger – mi ha commosso che tanti lettori del Suo giornale desiderino sapere come trascorro quest’ultimo periodo della mia vita. Posso solo dire a riguardo che, nel lento scemare delle forze fisiche, interiormente sono in pellegrinaggio verso Casa. È una grande grazia per me essere circondato in quest’ultimo pezzo di strada a volte un po’ faticoso, da un amore e una bontà tali che non avrei mai potuto immaginare».

La lettera del papa emerito Benedetto XVI

«In questo senso – continua il Papa emerito – considero anche la domanda dei Suoi lettori come accompagnamento per un tratto. Per questo non posso far altro che ringraziare, nell’assicurare da parte mia a voi tutti la mia preghiera.
Cordiali saluti».

La firma in calce è autografa, minuta come sempre.
Papa Benedetto XVI aveva annunciato la sua rinuncia al pontificato l’11 febbraio 2013, dichiarando che la sede di Pietro sarebbe diventata vacante alle ore 20.00 della sera del successivo 28 febbraio. Il 13 marzo il conclave ha eletto quale suo successore il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio che ha preso il nome di Francesco.

Fonte: Vatican Insider servizio di Andrea Tornielli