Il 18 maggio, per la prima volta in assoluto, Papa Francesco dedicherà un’udienza speciale ai malati di Huntington e alle loro famiglie. Il Papa infatti ospiterà il più grande incontro dedicato alla malattia, la cui idea nasce dalla drammatica condizione in cui versano le famiglie del Sud America, l’area più colpita dall’Huntington.

Le famiglie provenienti dalla Colombia, dal Venezuela e dall’Argentina affronteranno il lungo viaggio verso il Vaticano per incontrare Papa Francesco e si uniranno ad un pubblico di migliaia di persone per aiutare ad accrescere la consapevolezza sulla malattia di Huntington e rimuovere lo stigma che affligge chi ne è colpito.
La malattia di Huntington è una patologia rara, di tipo ereditario e degenerativo, che causa movimenti continui e scoordinati, disturbi cognitivi e del comportamento.

All’evento pubblico possono partecipare tutti coloro interessati alla patologia e i loro sostenitori nel mondo.
L’appuntamento è nell’Aula Paolo VI (Sala Nervi) alle 10.00 (apertura dei cancelli alle ore 8.00).

L’evento è stato reso possibile grazie a HDdennomore (“Mai più nascosta”, una coalizione globale di sostenitori dei pazienti affetti da malattia di Huntington), ai rappresentanti dei pazienti mondiale, tra cui Factor-H, Disease Society di Huntington d’America (HDSA), alla Senatrice Elena Cattaneo e al giornalista Charles Sabine.

Modulo per la registrazione clicca qui